VAJO BAFFELAN (o Canale Sud Di Gane)

Sengio Alto, Piccole Dolomiti

 

* Relazione in base alle condizioni della salita dell’ 8 e 9 febbraio 2019 (scarso innevam.) Dato l’ambiente in cui si svolge l’itinerario le difficoltà possono variare (anche di molto) in funzioni delle condizioni della parete (innevamento).

 

DIFFICOLTA’: max VI- (oppure A1) e colata a 80°/passi di misto

SVILUPPO: circa 400m

ESPOSIZIONE: sud-est

MATERIALE: N.D.A. (con scarso innevamento è consigliata qualche vite da ghiaccio corta, alcuni friend e qualche chiodo per attrezzare la sosta all’uscita dalla goulotte dell’imbuto)


NOTE

Il canalino d’accesso è in comune con diversi itinerari di roccia:

-Spigolo Sud-Est (S. Casara, R. Maltini, G. Cabianca, G. Priarolo – 1926)

-Via Soldà (G. Soldà, A. Soldà – 1928),

-Via dei Camini (G. Soldà – 1928),

-Via Indiretta (A. Carretta, L. Sgreva – 2000),

– ecc..ecc..

La parte centrale, fino al grande imbuto, è in comune con altri itinerari di stampo sportivo (oltre ai sopracitati di Soldà):

-Via Roby Cocco

-Via Diretta delle Ombre


ACCESSO:

Da Recoaro Terme imboccare la strada per il passo di Campogrosso e parcheggiare nei pressi del rifugio Giuriolo.

Percorrere la strada del Re (indicazioni per il ponte AVIS) fino all’evidente spigolo sud-est del Baffelan, nei pressi del quale si abbandona la strada. Risalire il pendio nevoso tenendo la destra e puntando ad uno stretto canalino a ridosso dello spigolo, dove ha inizio l‘itinerario (20min).

* In caso di abbondanti nevicate la strada per Campogrosso viene chiusa al traffico in corrispondenza del rifugio “La Guardia” (possibilità di parcheggio – prevedere un avvicinamento di circa 1h);
E’ possibile raggiungere l’attacco anche dal Pian delle Fugazze lasciando l’auto a Malga Cornetto e percorrendo la strada del Re in direzione di Campogrosso (1h circa).


DISCESA:

Scendere il ripido pendio sul versante ovest con percorso non obbligato per un centinaio di metri fino ad intersecare il sentiero n. 177 che riporta a Campogrosso. (1h circa)

* La salita è esposta a scariche di neve provenienti dalla parte alta dell’imbuto. Attaccare solo in condizioni di neve ben assestata.