VIA LOGICA CLASSICA – COSTON DEL CORNETTO (1660M), SENGIO ALTO, PICCOLE DOLOMITI

Via dedicata al grande alpinista, intimo amico, ardito compagno di cordata e vero amante delle
Piccole Dolomiti Federico Canova, caduto per uno scherzo del destino sulle Alpi Svizzere il 22/8/2017

DIFFICOLTA’ D‘INSIEME: D+

DIFFICOLTA’ MAX: V+ V+

SVILUPPO: 100m

ESPOSIZIONE: Nord/Nord-Est

APRITORE: M.S (settembre 2017, aperta a tratti con l’uso dell’artificiale)

ROCCIA: Da buona ad ottima

PROTEZIONI: Chiodi e protez. nat. (R1); soste attrezzate per la calata, alpinisticamente molto protetta.

MATERIALE: N.D.A. (ricca possibilità di integrare ulteriormente con friends medio-piccoli)

RELAZIONE SCARICABILE IN FORMATO PDF: VIA LOGICA CLASSICA (pdf.)

NOTE: L’itinerario sale il repulsivo versante nord-est del Coston del Cornetto, sfruttando i punti più vulnerabili e logici della parete attraverso due caratteristiche rampe inclinate di roccia ottima ed una particolare fessura obliqua. Si consiglia di allungare in modo adeguato le protezioni nella 2° e 3°lunghezza ove necessario .

ACCESSO: Dal Passo Pian Delle Fugazze si segue la Strada dei Re fino a Malga Cornetto dove si lascia l’auto. Prendere il sentiero per il Vajo stretto (segn. n°44) seguendolo fino all’uscita(tratti attrezzati). Abbandonare quindi la traccia e scendere alcune decine di metri per il boale antistante, oltrepassare l’attacco della via “Placca D’Argento” e risalire il pendio erboso che tramite comoda traccia porta velocemente alla base dell’evidente solco obliquo che caratterizza il Coston del Cornetto, dove si trova l’attacco. Consigliabile comunque combinarla con gli interessanti itinerari che salgono i pilastri sottostanti (Cavalcata Alta del Kora, Via Maica, Via dell’Amico, Spigolo Noaro, Via Santo Stefano ecc..) dando vita ad una bella cavalcata alpinistica.

DISCESA: Dall’uscita della via seguire la traccia di sentiero verso sud che in pochi minuti porta al sottostaste boale. Da qui si può risalire fino alla Sella dell’Emmele e quindi prendere il sentiero che scende fino alla strada del Re oppure scendere direttamente per il Vaio Stretto fino a Malga Cornetto. Si consiglia comunque di proseguire per gli altri itinerari che salgono dal boale (Via Predoni Per Caso, Via Tempo Delle Castagne, Via Momenti Tormenti, ecc..) e successivamente al Dente Rotto (Via Tempo Incerto, Via Brontolo) creando una lunga ed interessante cavalcata.